Alla scoperta di Venezia

Alcuni consigli e informazioni per vivere Venezia come insiders

Discovering Venice

Burano, una delle isole di Venezia, era un luogo di pescatori e sembra che l'arte del merletto sia fiorita proprio lì come controparte femminile alla realizzazione delle reti da pesca. La storia del merletto di Burano è affascinante perché, da un'attività molto povera, si è trasformata in un elemento di eccellenza in grado di impreziosire i mantelli e gli abiti di imperatori e regine...

La Festa delle Marie è uno degli eventi cardine del Carnevale veneziano: è la ripresa del famoso rapimento e salvataggio di dodici spose avvenuto a Venezia al tempo del Doge Candiano III. Era il 943 e la storia è una delle più coinvolgenti della lunga storia veneziana. Durante il X secolo a Venezia c'era l'usanza di scegliere dodici belle ragazze delle classi inferiori e di celebrare i loro matrimoni con bellissimi eventi e feste pagate dalle famiglie più ricche della città.

Le isole di Venezia sono delle autentiche perle: sono molto diverse tra loro e custodiscono tutte gelosamente una parte della storia della città. Visitarne almeno alcune è fondamentale per rendere la vacanza unica e indimenticabile, soprattutto per chi ama la Venezia più nascosta e vera ... oggi vi portiamo in un'isola molto speciale: San Lazzaro degli Armeni. Tutte le isole di Venezia hanno una storia: quella di San Lazzaro degli Armeni inizia nel IX secolo quando la troviamo come sede dei monaci benedettini di Sant'Ilario.

Tra le ricette tradizionali veneziane per il Natale, la PINZA veneziana è una delle più antiche e conosciute. La PINZA è un dolce rustico che veniva preparato nelle case dei pescatori o della gente comune: poiché si preparava per celebrare le feste, questo era però più ricco dei soliti dolci ed era spesso reso speciale dalla fantasia della padrona di casa... La PINZA è un dolce tipico del Veneto ed è una sorta di impasto realizzato con ingredienti molto semplici come pane raffermo, zucchero, latte e uova.

La calle più stretta di Venezia è Calletta Varisco ed è larga solo 53 cm. La città però ha tante calle come questa… seguiteci per scoprire i tanti piccoli gioielli che fanno parte di una Venezia poco conosciuta ma incredibilmente affascinante! Come dicevamo, la calle più stretta di Venezia è la Calletta Varisco che si trova a Cannaregio, poco distante dalle Fondamenta Nove e dal Campiello del Pestrin.

Dall'inizio di dicembre ai primi di gennaio, Venezia è più bella che mai. Piccole luci ovunque, mostre e concerti… ma anche gli accoglienti mercatini di Natale, la pista di pattinaggio sul ghiaccio a San Polo, i cori di bambini o adulti nei campi e campielli a cantare per i passanti… Quando le persone pensano a Venezia durante le vacanze del nuovo anno, spesso vedono troppe persone ovunque e tutti i musei, le gallerie e le chiese gremite di troppi turisti.

The story of the Rialto Bridge begins in the XII century when the 121 little islands of Venice were not connected by bridges yet. At first, it was only made by wood boards put on several boats: as time passed, however, it was differently designed and realized with different kinds of materials… do you want to know how it became one of the most famous bridges in the world? So keep on reading…

The Rialto fish market is one of the most exciting and original places in Venice. In there, together with the amazing variety of typical venetian fish, you can experience a very magic and genuine venetian atmosphere, especially if you go there in the early morning…

Starting from the XVI century, when the Jewish people were confined by the Serenissima into the venetian Ghetto, many interesting things happened to the architecture and the organization of the area

The Glass Museum of Murano has been renewed and now it is really worth a visit. From the story of this amazing material up to the best examples of chraftsmanships, the museum offers an unforgettable experience. You can book your visit even online!