I canali di Venezia: nessuno sa che...

I canali di Venezia sono famosi in tutto il mondo. Ma cos'è esattamente un canale? Quali sono i più importanti? Perché un canale è diverso da un "rio"? Come fanno i veneziani a muoversi in queste vie d'acqua senza scontrarsi? Il mondo di queste originali vie d'acqua veneziane è molto particolare, e vale la pena spendere qualche minuto per conoscerlo meglio: continua a leggere!

Venezia è lunga circa 5 chilometri ed è composta da 124 isole, 178 canali e 'rii' e 438 ponti. I canali sono i principali e più grandi corsi d'acqua di Venezia, sono una decina e sono tutti navigabili. I 'rii' sono più piccoli e non sono sempre vie d'acqua. I canali più famosi sono il Canal Grande - che scorre per tutta Venezia e termina al Bacino di San Marco, il Canale di Cannaregio - che collega il Canal Grande con la parte nord della città e il Canale della Giudecca - che divide l'isola della Giudecca dal Sestriere di Dorsoduro.

Tranne queste quattro e alcune esterne alla città, tutte le altre vie d'acqua di Venezia non sono canali ma sono rii che possono essere naturali o artificiali: i primi hanno piccole curve e hanno un andamento più naturale mentre i secondi sono riconoscibili perché sono sempre molto dritti. Tuttavia, tutti i rii sono più stretti dei canali e non sono tutti navigabili.

Se avete una gondola o un motoscafo e volete attraversare i bellissimi canali di Venezia, dovete sapere che il traffico sull'acqua ha le sue regole - e molto severe! Prima di tutto, tutte le vie d'acqua di Venezia hanno dei cartelli specifici per indicare i canali/rio a senso unico, le zone di divieto di attracco e di accesso, ecc... Inoltre, se avete un motoscafo dovete stare sulla destra del canale d'acqua. Tuttavia, se state attraversando il Rio Nuovo a Dorsoduro, dovete stare sulla sinistra...

Sì, è complicato... come molte cose a Venezia. Ma questo fa parte del gioco come il fatto che le gondole devono stare sempre a sinistra dei canali perché hanno il remo a destra e, altrimenti, sarebbe impossibile condurre la gondola correttamente.

Tuttavia, questa piccola panoramica sui canali di Venezia non sarebbe completa senza menzionare il fatto che a Venezia c'era anche un semaforo sul Rio Nuovo. Dato che non funziona più da anni possiamo supporre che, anche se tra molte difficoltà, i veneziani affrontano molto bene il loro stile di vita molto particolare.

Image
Image
Image
Consigliati per te