Le isole di Venezia: San Lazzaro degli Armeni

Le isole di Venezia sono delle autentiche perle: sono molto diverse tra loro e custodiscono tutte gelosamente una parte della storia della città. Visitarne almeno alcune è fondamentale per rendere la vacanza unica e indimenticabile, soprattutto per chi ama la Venezia più nascosta e vera ... oggi vi portiamo in un'isola molto speciale: San Lazzaro degli Armeni. Tutte le isole di Venezia hanno una storia: quella di San Lazzaro degli Armeni inizia nel IX secolo quando la troviamo come sede dei monaci benedettini di Sant'Ilario. Nel tempo però la sua funzione cambia e, dopo i frati, nel XII secolo divenne ricovero per lebbrosi, nel XVI secolo alloggio per malati e poveri e nel XVII secolo apparve al catasto come residenza per i frati domenicani fuggirono dall'isola di Creta. Fu solo nel 1700, dopo un periodo di abbandono, che una piccola confraternita di padri armeni guidati dal monaco Machitar e scampati all'invasione turca della loro terra, decise di fermarsi sull'isola facendola così chiamare comunemente San Lazzaro degli Armeni. Il piano di Machitar era molto chiaro: ristrutturare vecchi edifici e costruirne di nuovi per fare in modo che l'isola diventasse un centro di cultura e scienza, dove mantenere viva la lingua, la letteratura, le tradizioni e le usanze del popolo armeno. Apprendendo poi l'arte della stampa e della rilegatura a Costantinopoli, nel 1789 Machitar organizzò anche una piccola tipografia (per essere indipendente nella scelta di ciò che poteva stampare) e alla quale si aggiunse una biblioteca che oggi conta circa 170.000 volumi di cui 4500 sono manoscritti. Arrivare all'isola di San Lazzaro degli Armeni è come entrare in un sogno: i portici, il campanile a cuspide, gli orti, la chiesa gotica con tante opere d'arte al suo interno ... ma, soprattutto, l'atmosfera è magico e invita alla riflessione e alla serenità. L'isola è piccola (solo tre ettari!) Ma l'esperienza riempie l'anima anche attraverso la conoscenza della cultura armena che è incredibilmente ricca anche se non sufficientemente conosciuta. Orario di apertura: Per i visitatori individuali o piccoli gruppi, l'ingresso è tutti i giorni alle 15.25. Per gruppi di oltre 25 persone la visita è su prenotazione. La messa è domenica e festivi alle 11.00. L'isola è raggiungibile con il vaporetto - linea 20 da San Marco - San Zaccaria fino alla fermata San Lazzaro degli Armeni. Se vuoi puoi anche prendere un taxi - zona taxi San Marco.

Image
Image
Image
Consigliati per te